Medici con l’Africa – CUAMM

MISSION
Nata a Padova nel 1950, Medici con l’Africa Cuamm è la prima ONG in campo sanitario riconosciuta in Italia (in base alla Legge della cooperazione del 1972) e la più grande organizzazione italiana per la promozione e la tutela della salute delle popolazioni africane. Realizza progetti a lungo termine in un’ottica di sviluppo, intervenendo con questo approccio anche in situazioni di emergenza, per garantire servizi di qualità accessibili a tutti.
A tale scopo si impegna nella formazione in Italia e in Africa delle risorse umane dedicate, nella ricerca e divulgazione scientifica in ambito tecnico di cooperazione sanitaria, nell’affermazione del diritto umano fondamentale alla salute per tutti, anche dei gruppi più marginali, diffondendo nelle istituzioni e nell’opinione pubblica i valori della solidarietà e della cooperazione tra i popoli, della giustizia e della pace.

I 60 ANNI DI MEDICI CON L’AFRICA CUAMM
In occasione dei festeggiamenti dell’11 novembre 2010 per il 60° anniversario di Medici con l’Africa Cuamm, il Presidente della Repubblica, on. Giorgio Napolitano, è intervenuto a Padova per ribadire con la sua presenza e con il suo discorso il riconoscimento a quello che ha definito un patrimonio di “generosità, di dedizione, di spirito di sacrificio, accumulatosi per sei decenni” e sottolineando “che anche questa, per fortuna, è l’Italia” (cit. discorso del Presidente, http://www.quirinale.it/elementi/Continua.aspx?tipo=Discorso&key=2014). Accanto al Presidente, erano presenti anche le alte cariche istituzionali del Comune e della Regione, oltre a rappresentanti politici, dell’università e della diocesi.

STORIA
Medici con l’Africa Cuamm nasce come Collegio Universitario per Aspiranti Medici Missionari, laici, ma ispirati al motto evangelico “Euntes curates infirmos” (Andate e curate gli ammalati).
In 60 anni:
> 1.366 sono le persone inviate nei progetti: di queste 367 sono i ripartiti una o più volte. Il totale complessivo degli invii è stato quindi di 1.908.
> 4.430 gli anni di servizio effettuati, con una media di 3 anni per ciascuna persona inviata.
> 950 gli studenti ospitati nel collegio: di questi 640 italiani e 280 provenienti da 34 paesi diversi.
> 214 gli ospedali serviti.
> 41 i paesi d’intervento.
> 160 i programmi principali realizzati in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e varie agenzie internazionali.

OGGI SIAMO PRESENTI IN:
Angola, Etiopia, Mozambico, Sierra Leone, Sud Sudan, Tanzania, Uganda con:
> 78 operatori: 46 medici, 4 paramedici, 28 tecnici e amministrativi
> 37 progetti di cooperazione principali e un centinaio di micro-realizzazioni di supporto, con i quali appoggia: 15 ospedali, 25 distretti (per attività di sanità pubblica, assistenza materno-infantile, lotta all’Aids, tubercolosi e malaria, formazione), 3 centri di riabilitazione motoria, 4 scuole infermieri, 3 università (in Uganda, Mozambico ed Etiopia).

www.mediciconlafrica.org