Maxi-staffetta di pensieri e idee da Nord a Sud d’Italia per una cultura della legalità

Maxi-staffetta di pensieri e idee da Nord a Sud d’Italia per una cultura della legalità
Collana “I quaderni di Athenaum N.A.E.”

Gli uomini passano, le idee restano,
e continuano a camminare sulle gambe di altri uomini.

Giovanni Falcone

Il 2006 è l’Anno della Legalità. In parallelo con il Progetto “Quale Europa per i giovani?” l’Associazione Athenaeum N.A.E. ha organizzato una Maxi-staffetta di pensieri e idee da Nord a Sud d’Italia per una cultura della legalità, passando per i luoghi più emblematici della penisola e dando voce a tutti quei giovani che non accettano di vivere in un contesto sociale dominato da sopraffazione e arroganza, prepotenza e intimidazione, e che impedisce di pensare il proprio futuro in termini di sviluppo, di libertà, di democrazia.

La partecipazione è stata aperta a tutte le classi di studenti e ai docenti che hanno voluto aderire all’iniziativa.
Le classi partecipanti hanno inviato un proprio elaborato scritto (massimo una cartella in corpo 12), con idee e riflessioni, problematiche legate al proprio territorio, possibili soluzioni e proposte concrete, e uno slogan per una campagna di pubblicità-progresso.

Gli elaborati inviati alla Segreteria di Athenaeum, entro il 4 marzo 2006, sono stati pubblicati in un volume della Collana “I Quaderni di Athenaeum N.A.E.. che l’Associazione ha consegnato alla Fondazione “Giovanni e Francesca Falcone”, nell’Aula-bunker di Palermo, il 23 maggio 2006, in occasione dell’anniversario della strage di Capaci, e ai ragazzi di Locri, il 16 ottobre 2006, nel primo anniversario dell’uccisione di Franco Fortugno, vice-presidente della regione Calabria.