Rossano Astarita

Architetto, dottore di ricerca in Storia e critica dell’architettura, è autore di libri e saggi su Alfonso Gatto, Anna Maria Mazzucchelli, Luigi Cosenza, Roberto Pane, Lamont Young, Adriano Olivetti, Dante O. Bernini. Ha collaborato alle mostre La ville: art et architecture en Europe 1870-1922 (Centre Georges Pompidou, Paris 1994), L’immagine delle città italiane dal XV al XIX secolo (Napoli 1998), L’architettura a Napoli tra le due guerre (Napoli 1999). È stato docente a contratto presso l’Università degli studi di Napoli “Federico II”, l’Istituto Universitario “Suor Orsola Benincasa” di Napoli, l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza – Valle Giulia”. Attualmente insegna presso l’Università degli Studi del Molise. Autore di uno studio sulla rivista Casabella negli anni Trenta con l’ausilio della documentazione inedita dell’archivio Mazzucchelli. Ha curato per l’editore Franco Angeli il volume Gli architetti di Olivetti. Una storia di committenza industriale(2000). L’ultimo suo lavoro è Casabella Anni Trenta. Una “cucina” per il moderno (Jaca Book, Milano 2010).