Renato Dulbecco

È stato biologo, medico e scienziato, insignito del Premio  Nobel per la medicina nel 1975. Ha compiuto ricerche di avanguardia sui virus, arrivando a produrre un vaccino geneticamente puro per il virus della poliomielite e ha studiato l’azione dei virus oncogeni sulle cellule sane e la loro trasformazione in cellule cancerogene. Dopo essersi laureato in Medicina presso l’Università di Torino nel 1936, si trasferì negli USA a Bloomington (Indiana) ed entrò a far parte dell’équipe del Professor Luria. Nel 1949 passò al CaliforniaInstitute of Tecnology (Caltech), la migliore Università di Biologia degli USA, presso cui divenne Professore Ordinario e dove studiando i virus di origine animale, nel 1955 riuscì ad isolare il primo mutante del virus della poliomielite contribuendo agli studi di Sabin per la preparazione del vaccino. Nel 1960 cominciò ad interessarsi della ricerca oncologica, nel 1962 si trasferì al Salk Institute e nel 1972 a Londra, agli Imperial Cancer Research Fund Laboratories. Nel 1986 progettò la ” Mappa del Genoma” per decifrare il patrimonio di centomila geni che compongono la struttura genetica umana, in modo da comprendere e combattere lo sviluppo del cancro.  Rientrato in Italia, è stato dal 1990 responsabile del C.N.R. di Milano per il ” Progetto Genoma”, partecipando ad esperimenti sui geni del cancro. Nel 1999 ha presentato il Festival di Sanremo insieme a Fabio Fazio e Laetitia Casta. Oltre al premio Nobel, Dulbecco è stato insignito della laurea honoris causa in Scienze dall’Università di Yale, è stato membro dell’Accademia dei Lincei, dell’Accademia Nazionale delle Scienze americana e membro straniero della Royal Society inglese. È morto il 20 febbraio 2012 a La Jolla, località nei pressi di San Diego dove risiedeva da anni, due giorni prima del suo 98° compleanno.