Pierre Drai

Laureato in diritto presso la facoltà di Algeri, fu nominato nel 1949 sostituto e in seguito giudice a Tunisi. Successivamente, divenne giudice a Grenoble, dove e rimase fino alla sua nomina al tribunale della Senna nel 1965. Nell’ottobre 1971, fu nominato vice-presidente del tribunale di “grande instance” di Parigi. Lasciò provvisoriamente questa giurisdizione nel 1973 per divenire consigliere tecnico del gabinetto del ministro della giustizia, Jean Taittinger, nel secondo governo di Pierre Messmer. Lasciò piazza Vendôme e l’amministrazione centrale, quando fu nominato, il 16 maggio 1974, Consigliere alla Corte d’appello di Parigi. Il 19 agosto 1977, tornò in tribunale con il grado di Primo vice-presidente. Nominato consigliere alla Corte di cassazione il 27 agosto 1981, passò poco dopo, il 1° gennaio 1983, alla presidenza del tribunale di Parigi. Il 6 giugno 1985 fu nominato primo Presidente della Corte d’appello di Parigi.
È stato nominato Primo Presidente Onorario della Corte di Cassazione il 2 luglio 1996 e Presidente della Commissione per l’indennizzo delle vittime delle spoliazioni effettuate in seguito alle leggi antisemite in vigore in Francia durante l’Occupazione, creato per decreto del primo ministro il 10 settembre 1999. È morto il 18 aprile 2013 dopo una lunga battaglia contro il morbo di Parkinson.