Mario Picchi

Sacerdote, Presidente del Centro Italiano di Solidarietà di Roma (CeIS) che ha fondato verso la fine gli anni 60, don Mario Picchi ha elaborato il “Progetto Uomo”, un metodo innovativo per aiutare i tossicodipendenti e le loro famiglie a risolvere il drammatico problema dell’uso di eroina. Nato a Pavia, ha trascorso a Tortona quasi tutta la sua infanzia e giovinezza. Ordinato sacerdote nel 1957, ha lavorato a lungo a Pontecurone, tra Voghera e Tortona. Nel 1967 è stato chiamato a Roma, dove ha costituito, sulla base del primo gruppo di volontariato, il Centro Italiano di Solidarietà (CeIS), per combattere l’emarginazione e la sofferenza, e promuovere la persona umana nella sua interezza. Dopo le prime esperienze di assistenza e sostegno, di fronte alla già grande diffusione delle droghe, nel 1979 il CeIS di Roma apriva la sua prima comunità terapeutica, seguita da altre strutture, residenziali e non, e ripresa nell’ispirazione di fondo da moltissimi altri gruppi di volontariato in tutta Italia e all’estero. Oggi il CeIS conta diverse sedi, comunità, servizi, programmi di recupero e altre attività assistenziali e organizzative.Il lavoro di don Picchi è conosciuto e apprezzato in tutti i continenti, e numerose sono le collaborazioni con le Nazioni Unite, l’Unione Europea e i singoli governi, in particolare in America Latina, Europa e Africa.La storia e le riflessioni di don Picchi sono documentate sulla rivista bimestrale Il Delfino, che il Centro pubblica da 26 anni. Don Mario Picchi è autore di numerosi volumi su tutte le tematiche affrontate in tantissimi anni di attività. Citiamo, tra gli altri: Intervista sulla droga e sull’uomo, Bompiani 1984;Vincere la droga, Piemme/Mondadori 1990, e per le Edizioni del CeIS: La vita è una meravigliosa avventura 1986; Il cuore e i talenti, 1988; La farfalla e l’uragano, 1991; Riflessi di speranza, 1993; Senza fare miracoli,1997; A braccia aperte, 2002;  Negli occhi degli altri, 2009. Ha inoltre ricevuto, tra gli altri, i seguenti riconoscimenti:Premio di solidarietà “Vittorio Bachelet” , 2003; Premio Provincia di Roma per la Solidarietà, 2003; Premio della Solidarietà della Federazione Italiana delle Comunità Terapeutiche, 2004; Premio della European Federation of Therapeutic Communities, 2007. Don Mario Picchi è stato anche insignito del titolo di Grande Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana.