Ludina Barzini

Ha studiato a Roma, a New York e a Ginevra. È stata redattrice dell’Espresso a New York, dove ha collaborato anche con il New York Times. Direttore responsabile di “Selezione del Reader’s Digest” dal 1971 al 1987, è stata responsabile della Sede di Roma della RCS Editori – Corriere della Sera. Collabora a tempo pieno come articolista per i giornali del gruppo Corriere della Sera e per Oggi. Dal 1988 al 1996 è stata Membro del Consiglio Direttivo della Biennale di Venezia; per otto anni è stata membro del Consiglio dell’Aspen Institute Italia. È stata membro della Commissione per l’assegnazione dei Premi Cultura della Presidenza del Consiglio. Ha condotto e partecipato a vari programmi televisivi e radiofonici. È stata Consigliere comunale e Assessore alla Cultura del Comune di Milano. È presidente della Associazione Amici della Fondazione Einaudi. Nel 1990 istituisce ad Orvieto il premio “Luigi Barzini” per l’inviato speciale. Nel 1986 è stata nominata Commendatore della Repubblica Italiana per meriti professionali. Dal 1985 al 1990 è stata Consigliere Comunale a Milano per il Partito Liberale; nel 1986 è stata Assessore alla Cultura per il Comune di Milano. Fra le sue opere: Barzini,Barzini,Barzini (Rizzoli, 1986); I Barzini. Tre generazioni di giornalisti, una storia del Novecento (Rizzoli, 2010); Solo amore (Rizzoli, 2016).