Giovanna Leone

Professore associato di Psicologia Sociale Dipartimento di Sociologia e Comunicazione dell’Università degli studi “La Sapienza” di Roma. Si è occupata a lungo del disagio mentale, sia della prevenzione che degli effetti della legge italiana sul superamento della segregazione manicomiale. Ha tenuto, dal 1995 al 1996, il Corso di Psicologia dell’educazione nel Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione dell’Università di Bari. È membro  di diverse associazioni scientifiche, tra cui AIP (Associazione Italiana Psicologia – sezione di Psicologia Sociale),  EASP (European Association of Social Psychology), SIPSA (Società Italiana di Psicologia della Salute, membro del comitato esecutivo) e SIPCO (Società Italiana di Psicologia di Comunità). Tra le sue pubblicazioni più recenti: “Salute mentale e rappresentazioni sociali del disagio”, in Prevenzione e salute mentale, Carocci 1998; La memoria autobiografica. Conoscenza di sé e appartenenze sociali, Carocci 2001; Fare ricerca in psicologia sociale. Problemi teorici e scelte di metodo, Laterza 2003; “Memoria”, Voce del Dizionario storico della scienza della psiche, pp. 688-692, Einaudi 2007; “Costruzione e de-costruzione dell’immagine del nemico. Una riflessione sui processi psico-sociali di elaborazione dell’identità storica nel conflitto e nella riconciliazione”,Il Giornale della filosofia 2007; “Identità senza nemici. Una riflessione sui processi di riduzione dell’ostilità e di riconciliazione matura”, in La pluralità inevitabile. Identità e gioco nella vita quotidiana, Apogeo 2007; “Dalla parte delle vittime: mistica dell’eroismo o orrore della guerra? Una riflessione sull’uso delle parole giornalistiche di fronte alla violenza sul proprio gruppo”, in I discorsi dei media e la psicologia sociale. Ambiti e strumenti di indagine, Carocci 2008; “Empatia e costi psicologici dell’aiuto”, in La mente del cuore. Le emozioni nel lavoro nella scuola e nella vita, Armando 2008; Le ambivalenze dell’aiuto. Teorie e pratiche del dare e del ricevere, Unicopli 2009; La riconciliazione tra i gruppi, Carocci 2011.