Giovanna Campani

Laureata in Filosofia presso l’Università di Pisa ed in Sociologia presso l’Università di Parigi I. Ha svolto studi sui temi delle migrazioni e delle problematiche educative nella ricerca e nell’insegnamento della pedagogia interculturale di cui è stata la prima docente presso l’Università di Firenze, Facoltà di Scienze della formazione. Attualmente è professore  ordinariodi Pedagogia Interculturale. Ha svolto attività di ricerca sul piano nazionale ed internazionale sui temi delle relazioni interculturali, sull’educazione interculturale, le minoranze linguistiche, le migrazioni internazionali, il razzismo e l’anti-razzismo, nell’ambito di organizzazioni internazionali come la European Science Foundation, l’UNESCO, l’European Foundation for the Improvement of Living and Working conditions, l’OIM, Organizzazione Internazionale delle Migrazioni, e, soprattutto negli ultimi quindici anni, la Commissione Europea.  Nell’ambito dei programmi europei, ha coordinato per sette anni un Programma ERASMUS sull’interculturalità,  ha diretto ed ha partecipato a numerosi progetti nell’ambito dei programmi Daphne, contro la violenza di genere, quelli dell’European Refugee Fund, Fondo Europeo per i Rifugiati, e il Quinto e Sesto Programma Quadro per la ricerca.Tra le sue pubblicazioni più recenti ricordiamo: Antropologia di genere, Rosenberg & Sellier, 2016, I populismi nella crisi europea, con Stanghellini Giovanni, Pacini Editore, 2014, Madri sole. Dalle concubine romane alle single mothers, Rosenberg & Sellier, 2012.
Tra le sue monografie ricordiamo: Perché siamo musulmane, Guerini, Milano, 2003; I saperi dell’interculturalità, Liguori, Napoli, 2002, Genere, etnia e classe, ETS,  2000. E’ anche autrice di libri di fiabe: Peregrinazioni di una maga bambina. Raccontare l’interculturalità ETS, 2012, Ariane Omid, 2003 e Ariane e Mamadou, 2004, ed Alberto Perdisa.