Giacomo Rizzolatti

Laureato in Medicina all’Università degli Studi di Padova, si è specializzato in Neurologia. Dopo tre anni passati presso l’Istituto di Fisiologia dell’Università di Pisa, nel 1967 è diventato assistente e successivamente professore ordinario di Fisiologia Umana all’Università degli Studi di Parma, e dal 2002 è il direttore del Dipartimento di Neuroscienze della stessa Università. Dal 2012 insegna Basi neurofisiologiche delle funzioni cognitive presso la Facoltà di Filosofia dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano. Ha trascorso un anno presso il Dipartimento di Psicologia della Università McMaster e un anno come Visiting Professor presso il Dipartimento di Anatomia dell’Università di Pennsylvania. Ha ricevuto la Laurea honoris causa dall’Università Claude Bernard di Lione e dall’Università di San Pietroburgo. È il coordinatore del gruppo di scienziati che nel 1992 ha scoperto l’esistenza dei neuroni specchio, cellule motorie del cervello che si attivano sia durante l’esecuzione di movimenti finalizzati, sia osservando simili movimenti eseguiti da altri individui. Tale scoperta pone una base fisiologica all’empatia. È membro dell’Academia Europæa, dell’Accademia Nazionale dei Lincei, dell’American Academy of Arts and Sciences e dell’Académie des sciences dell’Institut de France. È membro onorario della Società Italiana di Neuroscienze di cui è stato presidente. Nel corso della sua lunga carriera ha ricevuto numerosi premi, tra cui il prestigioso Brain Prize nel 2014. Ha scritto con Corrado Sinigaglia So quel che fai. Il cervello che agisce e i neuroni specchio, Raffaello Cortina 2006; con Lisa Vozza, Nella mente degli altri. Neuroni specchio e comportamento sociale, Zanichelli 2007; con Antonio Gnoli In te mi specchio, per una scienza dell’empatia, Rizzoli 2016.