Franco Marcoaldi

Poeta e scrittore, è nato nel 1955 e vive da tempo sulla laguna di Orbetello. Nel corso degli anni ha fondato riviste (Leggere), è stato consulente di case editrici (Donzelli, Mondadori),  ha scritto per il teatro (Benjaminowo e Sconcerto con Toni Servillo), per la musica (lavorando con Fabio Vecchi e Giorgio Battistelli), per la televisione (i Dieci Comandamenti di Roberto Benigni). È autore della serie di documentari Grand’Italia, 12 ritratti di italiani che negli ambiti più diversi hanno reso grande l’Italia nel mondo. Collabora da molti anni al quotidiano La Repubblica. Ha scritto libri di viaggio, quali Un mese col Buddha, Bompiani 1997, Prove di viaggio Bompiani 1999 e Viaggio al centro della provincia, Einaudi 2009, saggi e romanzi quali Voci rubate Einaudi 1993 e Il vergine, Bompiani 1998. Ma il centro della sua attività è la poesia. Molti suoi libri in versi hanno vinto i più importanti premi , dal Viareggio al Montale, dal Pavese al Brancati: Mosca cieca, Einaudi 1992; Celibi al limbo, Einaudi 1995; Amore non Amore, Bompiani 1997; L’isola celeste, Einaudi 2000; Benjaminowo, padre e figlio, Bompiani 2004; Animali in versi, Einaudi 2006; Il tempo ormai breve, Einaudi 2008; La trappola, Einaudi 2012. Il 1º settembre 2015 è uscito per Einaudi il suo ultimo poemetto: Il mondo sia lodato.