Alberto Oliverio

Medico e biologo, è stato direttore dell’Istituto di Psicobiologia e psicofarmacologia del CNR di Roma dal 1976 al 2002 e Professore emerito di Psicobiologia presso la facoltà di Scienze, corso di laurea in Scienze Biologiche dell’ Università “La Sapienza” di Roma. Ha lavorato in numerosi centri di ricerca italiani e stranieri e si è perfezionato nelle scuole di grandi biologi, tra cui il Karolinska Institutet di Stoccolma dal 1964 al 1965, l’Università della California a Los Angeles dal 1965 al 1967 ed il Jackson Laboratory del Maine (USA). Si interessa, in particolare, dei rapporti che intercorrono tra lo sviluppo e il funzionamento cerebrale e i fattori genetici e dei processi di apprendimento e memoria. Ha inoltre elaborato un modello che spiega la dinamica dello stress. Fa parte del comitato editoriale di numerose riviste scientifiche e collabora al Corriere della Sera, al Messaggero e alla rivista Mente e Cervello. È autore di circa 400 pubblicazioni scientifiche e numerosi libri. Tra i più recenti segnaliamo: La mente. Istruzioni per l’uso, Rizzoli 2001; Prima lezione di Neuroscienze, Laterza 2002; Le età della mente ,con Anna Oliverio Ferraris, Rizzoli 2005; Istruzioni per restare intelligenti, Rizzoli 2005; Geografia della mente. Territori cerebrali e comportamenti umani, Raffaello Cortina 2008; La vita nascosta del cervello, Giunti 2009; Cervello, Bollati Boringhieri 2012; Neuropedagogia. Cervello, esperienza, apprendimento, Giunti 2015.