Alberto Abruzzese

Ordinario di Sociologia delle comunicazioni di massa, è stato preside della facoltà di Scienze della comunicazione presso l’Università “La Sapienza di Roma”. Saggista, scrittore e operatore culturale nel campo dei media, del mercato editoriale e dei beni culturali, dirige collane sui media con editori: Einaudi, Marsilio, Lupetti, Electa, Liguori, Carocci, Ed. Lavoro, Meltemi, Luca Sossella, SEAM. Accanto al lavoro di docente, ha svolto e svolge attività di ricerca per la RAI e per Mediaset, per il CNR, per il MURST, il ministero della Pubblica amministrazione e il ministero dei Beni e delle attività culturali. Ha ideato e realizzato programmi radiofonici e televisivi, redatto sceneggiature nel campo della fiction cinematografica e televisiva, curato installazioni video e multivisioni. Particolarmente attento alla civiltà dei consumi e alle dinamiche postmoderne, ha dedicato la sua attenzione alle forme di produzione sociale attivate dalle nuove tecnologie, ovvero al passaggio dai mass media e la televisione di consumo ai new media.Tra le numerose pubblicazioni: Viaggi di ritorno. Saggi sulla comunicazione (1981-1993) (Esculapio, Bologna 1995), Lo splendore della TV. Origini e destino del linguaggio audiovisivo (Costa & Nolan, Genova 1995),Analfabeti di tutto il mondo uniamoci (Costa & Nolan 1996), Sostiene Berlinguer. La scuola brucia, chi la salverà?, con Cesare De Michelis, Ernesto Galli della Loggia (Marsilio, Venezia 1997), Zapping. Sociologia dell’esperienza televisiva, con Andrea Miconi (Liguori, Napoli 1999), Dall’argilla alle reti, a cura, con Alessandro Dal Lago (Costa & Nolan, Genova 1999), L’industria culturale. Tracce e immagini di un privilegio, con Davide Borrelli (Carocci, Roma 2000), L’intelligenza del mondo (Meltemi, Roma 2001). Tra le pubblicazioni più recenti: Educare e comunicare. Spazi e azioni dei media a cura, con Roberto Maragliano, (Mondadori, Milano 2008), Contro l’Occidente. Analfabeti di tutto il mondo uniamoci, (Bevivino Editore, 2010), Il viaggio (in)finito, (Università Bocconi, Milano 2011), Punto zero. Il crepuscolo dei barbari (Luca Sossella Editore, Bologna 2015).