Presentazione Progetto di Adroterapia

Giardini dell’Aurora, Palazzo Pallavicini, via XXIV Maggio, 43 – Roma – 30 giugno 1995

RICADUTE DELLA RICERCA FONDAMENTALE

Relatore:
GIORGIO SALVINI, Ministro dell’Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica

IL PROGETTO ITALIANO DI ADROTERAPIA ONCOLOGICA

Relatore:
UGO AMALDI, CERN (Ginevra) e Università di Milano

Comunicato Stampa

ATHENAEUM N.A.E. è un’associazione culturale e umanitaria senza fini di lucro, che tra le sue finalità ha anche quella di promuovere e favorire la ricerca in campo scientifico, soprattutto in quei settori che si rivelino di maggiore utilità per la società, per la tutela della dignità umana, dei diritti dei cittadini e del benessere dei malati.

È a tale scopo che ATHENAEUM – Associazione N.A.E. intende promuovere e far conoscere un nuovo importante progetto per la cura dei tumori: il PROGETTO ADROTERAPIA, sostenuto dalla Fondazione per Adroterapia Oncologica TERA, Ente senza scopi di lucro, fondato per accogliere finanziamenti da affiancare a quelli del INFN (Istituto Nazionale di Fisica Nucleare).

Questo nuovo importante progetto è nato nel 1991, nell’ambito dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, dalla collaborazione tra il prof. Ugo Amaldi (Università di Milano e CERN) e il prof. Giampiero Tosi (Istituto Europeo di Oncologia) con lo scopo di utilizzare per la terapia dei tumori i più moderni acceleratori di particelle sviluppati per la ricerca sui costituenti ultimi della materia.

Scopo dell’iniziativa: portare in Italia, terzo paese nel mondo dopo gli Stati Uniti e il Giappone, e unico in Europa, una nuova tecnica terapeutica e diagnostica per la radioterapia dei tumori, anche profondi, basata sull’uso dei protoni, neutroni e ioni ossigeno, appartenenti alla famiglia di particelle costituite di quark dette “adroni”.

La terapia, mediante fasci di adroni, permette di trattare con particolare successo i tumori profondi o quelli localizzati presso organi critici, come il cervello, la spina dorsale, le gonadi, perché segue il contorno dei tumori con precisione millimetrica risparmiando i tessuti sani circostanti, con notevole vantaggio rispetto all’uso delle tecniche convenzionali.

Con la collaborazione di Enti di ricerca nazionali e internazionali, è stato progettato un centro di eccellenza per la terapia con adroni e sono in studio di fattibilità un’ acceleratore “compatto” e la realizzazione di una Rete Italiana per i Trattamenti Adroterapici (RITA).

L’obiettivo è la costruzione, per l’anno 2000, di una rete che colleghi il Centro Nazionale di Adroterapia con i vari Centri di Protonterapia distribuiti sull’intero territorio nazionale (con acceleratore compatto) e coi molti Centri Associati dislocati negli Ospedali, in quelli universitari e nelle cliniche. Con l’installazione negli ospedali di queste macchine acceleratrici, sino ad ora utilizzate soltanto nei Centri di ricerca avanzata, si darà a tutti, in Italia, la possibilità di usufruire di moderni e efficaci metodi di cura.

È in tal senso che ATHENAEUM N.A.E. fa suo l’impegno di diffondere la conoscenza del Progetto e di favorire il reperimento di mezzi e strumenti che ne consentano la piena realizzazione.