Premio Athenaeum N.A.E. 1997 per Giovani Compositori

Premio Athenaeum N.A.E. 1997 per Giovani Compositori

Concorso per giovani compositori su di una poesia inedita di Mario Luzi: “Eccola la tempesta”

Giuria:
Mario Bortolotto,
Aldo Clementi,
Marcello Panni,
Francesco Pennisi,
Ivan Vandor

In collaborazione con:
Accademia Filarmonica Romana,
Orchestra della Toscana,
Gruppo Strumentale “Musica d’Oggi”

Athenaeum N.A.E. è un’associazione culturale non a scopo di lucro che tra i suoi fini istituzionali ha quello di segnalare giovani particolarmente dotati, in ogni campo delle arti, delle scienze, della ricerca e della sperimentazione.
È a tale scopo che l’Associazione indice la terza edizione del Premio Athenaeum N.A.E. per Giovani Compositori, organizzato in collaborazione con l’Accademia Filarmonica Romana, l’”Orchestra della Toscana”, il Gruppo Strumentale “Musica d’Oggi”.
Il concorso, che mira soprattutto alla conoscenza e alla diffusione dell’opera vincente, avrà come riconoscimento finale non tanto un premio in denaro, ma piuttosto l’inserimento dell’opera stessa nei programmi della stagione 1997/98 delle Istituzioni musicali che con Athenaeum promuovono il Concorso.
Quest’anno, inoltre, il Premio si arricchisce di un nuovo prezioso contributo: uno dei nostri maggiori poeti, Mario Luzi, ha gentilmente concesso ad Athenaeum una sua poesia inedita, che costituirà il testo delle composizioni partecipanti al Concorso.
La Giuria che assegnerà il premio, anche quest’anno, è composta da nomi di grandissimo prestigio in campo musicale: da Mario Bortolotto, ad Aldo Clementi, Marcello Panni, Francesco Pennisi, Ivan Vandor.
Si ricorda che, per la passata edizione del Concorso, la Giuria ha assegnato il Premio Athenaeum N.A.E. al compositore Paolo Rimoldi, per l’opera intitolata “…poiché risiede in ciò che accetta e splende.”, per dodici strumenti e percussione concertante. La Giuria ha inoltre segnalato un altro giovane compositore, Massimo Lauricella, per l’opera “Il colore del vento”.

BANDO DEL CONCORSO

1. Athenaeum Associazione N.A.E., con sede in Roma, promuove e organizza un Concorso di composizione, in collaborazione con l’Accademia Filarmonica Romana, l’”Orchestra della Toscana”, il Gruppo Strumentale “Musica d’Oggi”.

2. Il Concorso è riservato ai compositori italiani che alla data del 10 maggio 1997 non abbiano superato i 39 anni di età.

3. Le composizioni dovranno essere scritte per un organico comprendente una voce solista (soprano, mezzo soprano, tenore o baritono), e non meno di sette elementi da scegliere tra i seguenti strumenti: 1 flauto (anche ottavino); 1 clarinetto (anche piccolo); 1 fagotto; 1 tromba; 1 trombone; 1 percussione (compreso timpano); 1 violino; 1 viola; 1 violoncello; 1 contrabbasso.
Le composizioni avranno come testo la poesia di Mario Luzi riportata in fondo al documento.

4. Le composizioni dovranno avere una durata massima di quindici minuti.

5. Le composizioni, inedite e mai eseguite, dovranno essere presentate in sei copie, che non saranno restituite.

6. Le opere, contrassegnate da un motto, dovranno pervenire tramite plico raccomandato, contenente anche una busta chiusa contrassegnata dallo stesso motto e recante, all’interno, nome e cognome, indirizzo e recapito telefonico del compositore.
La data di scadenza per l’invio è il 10 maggio 1997. Farà fede il timbro postale. L’indirizzo è il seguente. Athenaeum Associazione N.A.E. – Concorso per Giovani Compositori – Via Emilio Morosini, 16 – 00153 Roma.

7. Le composizioni saranno sottoposte al giudizio insindicabile della Giuria, composta da Mario Bortolotto, Aldo Clementi, Marcello Panni, Francesco Pennisi, Ivan Vandor.
La segreteria di Athenaeum, a mezzo raccomandata, comunicherà il risultato del Concorso all’autore prescelto.

8. La composizione vincente – riscontrandosi la qualità richiesta – sarà eseguita a Roma, a cura dell’Accademia Filarmonica Romana, dal Gruppo Strumentale “Musica d’Oggi”, nel Padiglione dell’Aurora a Palazzo Pallavicini, in data da definire.
L’opera vincitrice sarà eseguita a Firenze, nel corso della stagione 1997/98, a cura dell’ “Orchestra della Toscana”.
Athenaeum, inoltre, ne promuoverà la conoscenza e l’esecuzione presso alcune istituzioni musicali come l’Orchestra de “I Pomeriggi Musicali” di Milano, l’ “Orchestra Sinfonica Siciliana”, l’Unione Musicale di Torino, l’Associazione “Gli Amici della Musica” di Perugia.

1. La partecipazione al Concorso implica la totale accettazione del presente bando.

“Eccola la tempesta”

Eccola la tempesta
è già nell’aranceto
tra i suoi pomi, le sue rame.
Furente il gelsomino,
a sprazzi, in quella raffica,
acuisce il suo profumo,
esacerba il suo richiamo.

È tutto in agonia il giardino
Che Lui dal padiglione
sfiora appena
con i suoi occhi sultani
adusati alle stagioni,
ai loro inganni, consci
dei molti rimescolamenti
dell’unico principio. Ibi ipse est.

Mario Luzi (Poesia Inedita)


La Giuria, a suo insindacabile giudizio, non ha rinvenuto, nelle opere in concorso, i requisiti necessari per l’assegnazione del Premio.