Il vento del perdono (An Unfinished Life)

di Lasse Hallstrom, USA, 2005

Elegante storia sulla capacità di assolvere i propri peccati e quelli degli altri. Con toni sommessi Hallstrom racconta la parabola di Einer Gylkison, un anziano e scorbutico cowboy che vive nel suo ranch con il suo miglior amico Mitch, nel Wyoming. Einer ha perso il figlio qualche anno prima dall’inizio della storia in un incidente stradale e, per questa ragione, non si dà pace. Quando un giorno sua nuora e sua nipote giungono al ranch Gylkinson per una visita inattesa e “forzata”, Einer sarà costretto a fare i conti con il suo passato.
Ispirato al romanzo Where rivers change direction dello scrittore “western” Mark Spragg, Il vento del perdono è un film gradevole, un buon film: sincero, raffinato e pulito.
La frase: “…Troppa gente è convinta che gli sia capitata la mano sbagliata…”.
(da Diego Altobelli, //filmup.leonardo.it)