Quiz show

di Robert Redford, U.S.A., 1994

Nel 1958 scoppia negli USA uno scandalo su scala nazionale quando si scopre che un popolare gioco a indovinelli “Twenty-One”, simile al nostro “Lascia o raddoppia?”, che in quegli anni ogni lunedì sera chiamava cento milioni di telespettatori era manipolato a favore dei concorrenti più telegenici che tenevano alti gli indici di ascolto. Tratto dal libro Remembering America: A Voice from the Sixties di Richard N. Goodwin, sapientemente sceneggiato da Paul Attanasio. (Da Il Morandini)
Interessante film sulla finzione e la corruzione all’interno dei media, molto attuale in special modo se riferito al filone contemporaneo dei ‘reality show’. Meritevole di riflessione la frase del giurato che si stupisce dei complimenti rivolti al testimone “solo per aver confessato molto in ritardo” il proprio coinvolgimento: in un mondo capovolto chi semplicemente ammette le proprie colpe sembra avere dei meriti particolari.